Stupro in strada: 57enne sconvolta, interviene la polizia

Uno stupro finisce male per l’aggressore, uomo assale una donna per violentarla e parte una lotta, la 57enne si dirige alla polizia sconvolta.

Stupro
Lingua (Facebook) – Glispioni.it

Una donna di 57 anni era spasso con il suo cane intorno alle 4 del mattino, chiaramente a quell’ora la strada era praticamente deserta. Un uomo l’ha notata ed ha iniziato a seguirla successivamente ha iniziato a baciarla e toccarla.

Il tutto è accaduto domenica 19 febbraio ad Avignone in Francia, la donna si è sentita minacciata e dopo aver tentato di allontanare l’uomo si è difesa come poteva ed è partita una lotta tra i due. Una donna è stata vittima di un tentato stupro, un uomo dopo averla avvicinata ha iniziato un approccio nei suoi confronti dopo di che è partita una lotta violenta.

Lo stupratore ha immobilizzato la 57enne ma quando lui ha provato a ribaciarlo lei gli ha morso la lingua ferocemente tanto da staccargliela a quel punto è fuggito.

Tentato stupro ad Avignone, la ricostruzione

denuncia
Carabinieri (Facebook) – Glispioni.it

Ancora sotto shock è tornata a casa e ha raccontato il tutto a suo figlio che l’ha accompagnata alla polizia a denunciare l’accaduto. Alla centrale ha portato anche la lingua come prova del fatto. Una volta constatato che quello che raccontava era vero, gli agenti si sono messi alla ricerca del malintenzionato, era nei pressi del luogo dove aveva tentato lo stupro. Si trattava di un Tunisino residente clandestinamente in Francia.

Leggi anche –> Lavoro in Italia: i numeri che non promettono nulla di buono

Adesso dovrà affrontare il processo, probabilmente oltre a dover lasciare il paese, dovrà rispondere dell’accusa di tentato stupro. A detta sua sarebbe stata la donna ad aggredirlo senza una vera e propria ragione, ma gli agenti a quanto pare per il momento non credono alla sua versione. La donna è salva e per fortuna ha trovato la forza ed il coraggio per difendersi, una cosa del genere segna profondamente chi la subisce.

Leggi anche –> Uccisa e fatta a pezzi con la sega elettrica: morte choc per influencer 28enne

Altra cosa fondamentale in casi come questo è denunciare. Infatti tante donne a volte per paura subiscono ingiustizie ma è bene non arrendersi e reagire sempre per difendere se stessi.