Vaccinazioni COVID false: emergono nuovi dettagli

Vaccinazioni COVID emergono nuovi dettagli sulle modalità indagata Camilla Giorgi suo padre e i fratelli nell’occhio del ciclone anche la cantante Madame è caos.

Vaccinazioni covid
Camilla Giorgi (Facebook- glispioni.it)

La campionessa di tennis Camilla Giorgi è sotto indagine, la ragazza, suo padre e i suoi due fratelli avrebbero ottenuto dei Green Pass senza effettuare la vaccinazione COVID. Questo è quello che è emerso nel corso delle indagini svolte dalla procura di Vicenza.

Ad essere coinvolta e a stare nell’occhio del ciclone ci sarebbe anche la cantante Madame, sembrerebbe infatti che la ragazza avesse falsificato il Green Pass e la vaccinazione per accedere al festival di Sanremo e ad altri eventi, insomma per non avere problemi.

A far luce sulla vicenda saranno i magistrati responsabili del fatto. Ad essere implicata sarebbe inoltre la dottoressa Daniela Grillone Tecioiu, di 57 anni un medico di base con studio a Vicenza specializzata in medicina estetica e ozonoterapia.

Vaccinazioni COVID falsate, nell’occhio del ciclone una Dottoressa di Vicenza

Dottoressa Madame
Camilla Giorgi (Facebook- glispioni.it)

Ad essere sotto accusa ci sarebbe la dottoressa Daniela Grillone Tecioiu, il medico avrebbe garantito che centinaia di pazienti fossero stati sottoposti alla vaccinazione quando in realtà non era vero, in questo modo le persone implicate hanno ottenuto il Green Pass senza aver mai ricevuto effettivamente le dosi.

Leggi anche –> Ansia Mara Venier: la conduttrice ha il Covid. A rischio Domenica In

A detta sua lo avrebbe fatto per tutelare la loro salute, i soggetti infatti erano tutti i pazienti con patologie e allergie per cui la vaccinazione poteva rappresentare un rischio ed essere controindicata. In questi mesi la procura di Vicenza ha interrogato per ben cinque volte la dottoressa, la quale avrebbe sempre sostenuto di avere agito in questo modo per prevenire danni maggiori. Il processo ci sarà a febbraio e nel frattempo ha ricevuto dall’Asl il permesso di poter tornare ad esercitare.

Leggi anche –> Natale: arriva un nuovo virus simile al COVID

A seguito di altre indagini sarebbero circa 300 i pazienti della Dottoressa ad aver ottenuto il Green Pass, ci sarebbero di mezzo anche medici e infermieri. Come tante persone siano arrivate a lei ancora non è chiaro probabilmente era circolata la voce. Ai tempi purtroppo erano molti i medici a negare una esenzione ai loro pazienti anche quando ce ne sarebbe stato bisogno.