Bollette tutte le novità per il nuovo anno: finalmente buone notizie

Bollette: il 2023 si aprirà con grosse novità, ribassi importanti sulla bolletta della luce. Finalmente dopo mesi di bollette esagerate arrivano buone notizie per gli Italiani.

Bollette novità
Bollette luce e gas (Pexles- glispioni.it)

Finalmente la bolletta dell’elettricità tornerà a scendere dal 2023, già da inizio anno infatti ci saranno importanti novità a riguardo. Gli Italiani potranno tirare un respiro di sollievo dopo mesi in cui sono arrivate bollette molto care tornano nei range.

A dirlo è Davide Tabarelli presidente di Nomisma Energia, secondo l’esperto ci dovrebbe essere un calo approssimativamente di circa il 25%, un dato importante che potrebbe giovare a molte famiglie.

Per quanto riguarda la bolletta del gas invece ci dovrebbe essere un aumento di circa il 20%. Le variazioni sono stimate in base ai prezzi all’ingrosso dell’elettricità, quelli della luce sarebbero scesi rispetto a quelli del gas e si dovrebbe tornare a tariffe come 50 centesimi a kWh.

Importanti novità riguardo le bollette cosa cambia nel 2023

2023 gas luce
Novità sl prezzo della bolletta (Pexles- glispioni.it)

Nel 2023 ci potrebbero essere importanti novità, infatti se si dovessero rivelare fondate le previsioni di Nomisma Energia e dunque si dovesse effettivamente verificare un ribasso della bolletta della luce di circa il 25% equivarrebbe ad un risparmio su base annua di 432 € a famiglia. E la tariffa delle bollette sarebbe circa di 1300 € annui a famiglia con una riduzione di centinaia di euro dunque.

Leggi anche –> Trovata morta: anziana donna uccisa in casa. Fermata la figlia

Ci sarebbe però anche un’altra previsione non proprio piacevole, quella che riguarda il prezzo del gas che potrebbe aumentare fino al 20% e a questo punto si potrebbe arrivare a spendere per il gas circa 2000 € annui a famiglia. Tuttavia ad oggi la cosa ufficiale è che sono molte le incognite che riguardano il prezzo della luce e del gas nel 2023, attualmente il clima è totalmente invernale con minime anche sotto lo zero e dalle previsioni nei mesi  di gennaio e febbraio la situazione non cambierà e continuerà ad essere freddo.

Leggi anche –> L’influenza è arrivata: i contagi sono in crescita

Dunque è ancora tutto da vedere, bisognerà pertanto capire se e come sarà attuato il price cap varato dall’Europa, sono molti a nutrire seri dubbi sull’efficacia e sulla risolutività della manovra, almeno questo è ciò che crede il Codacons a riguardo. Quello che si augurano le famiglie invece è che qualunque misura venga adottata sia a loro favore per una volta.