“Ha tremato tutto”: terremoto in Italia, scossa avvertita in varie regioni

Scossa di terremoto in Italia: la terra ha tremato nuovamente in varie regioni, con la gente scesa in strada dalla paura. Gli aggiornamenti. 

terremoto in italia
Scossa di terremoto (da Instagram – glispioni.it)

Nuove scosse di terremoto in Italia, a pochi giorni di distanza dall’ultima che ha colpito il centro del paese. Torna l’incubo sismico anche in questo fine anno, proprio a poche ore dall’anniversario di un grave terremoto che nel 1908 distrusse parte della città di Messina. Un terribile ricordo ancora vivo nella mente degli italiani, ed in particolar modo dei siciliani. Era il 28 dicembre del 1908 quando la terra tremò in modo violento.

Nulla a che vedere per fortuna con le scosse dell’ultimo periodo, che hanno in ogni caso generato terrore e paura tra gli abitanti. L’Italia continua a rimanere zona sismica, con l’incubo che ritorna spesso in varie aree del territorio. Da Nord a Sud l’INGV solo nell’ultimo anno ha registrato centinaia di eventi sismici di varie entità.

Che per fortuna non hanno mai generato danni a persone o cose. Andiamo a scoprire nel dettaglio cosa è accaduto poco fa nel nostro paese, e perché le persone sono scese in strada con paura e preoccupazione per le abitazioni e per le famiglie. Con il ricordo nella mente di varie tragedie anche del recente passato.

Scossa di terremoto in Italia: gente in strada. Scossa avvertita in Calabria e Campania

terremoto in italia
Scossa di terremoto (da Instagram – glispioni.it)

Come quelle del Centro Italia che rappresentano una vera tragedia per le popolazioni di quell’area. Alle ore 13.38 di oggi giovedì 19 dicembre i sismografo dell’INGV hanno registrato una scossa di magnitudo 4.0 al largo della Calabria, con epicentro nel mar Tirreno a largo di Paola. L’evento sismico è stato avvertito in modo chiaro dalla popolazione della Calabria, in particolare nelle città di Cosenza e provincia.

“Ha tremato tutto”. Tantissime le segnalazioni arrivare sia alla protezione civile che alle forze dell’ordine, con la popolazione che in pochi minuti si è riversata in strada per timore di conseguenze importanti alle abitazioni. Per fortuna al momento non si segnalano danni a persone o cose, con le autorità competenti impegnate a controllare le aree coinvolte.

Leggi anche –> Lutto nel cinema: è morto un grande artista. Aveva 83 anni

Leggi anche –> Panettoni di Natale, ingente sequestro da parte dei NAS. I dettagli

Alla scossa di magnitudo 4.0 ne sono seguite altre due, per fortuna di minore entità e sempre nella zona del mar tirreno. Si tratta di eventi sismici che gli esperti definiscono di assestamento. La prima di magnitudo 2.9 registrata alle 13.43, la seconda alle 13.45 di magnitudo 2.8. Evento sismico avvertito anche in altre regioni, soprattutto in alcune aree della Campania.