Mamma e figlia aggredite in strada con un martello

Mamma e figlia sono state aggredite a Roma in strada con un martello nel quartiere di Tor Bella Monaca. Il responsabile ancora non è stato catturato.

Accoltella la moglie e poi muore in un incidente
Ambulanza (da Pixabay – glispioni.it)

È accaduto l’ennesimo episodio di violenza a Tor Bella Monaca nei confronti di due donne mamma e figlia, entrambe sono state colpite alla testa con un martello. Le due sono state poi trasportate in ospedale dai soccorsi mentre l’aggressore nel frattempo era già fuggito prima dell’arrivo delle autorità.

Attimi di terrore per le due donne nella periferia romana, l’aggressione è avvenuta all’improvviso in pieno giorno, le vittime hanno rispettivamente 55 e 34 anni, a colpirle è stato un uomo con un martello. L’aggressore dopo aver colpito le due donne alla nuca è fuggito prima dell’arrivo dei soccorsi e delle guardie.

L’aggressione è venuta in strada e secondo una prima ricostruzione madre e figlia si trovavano in via Paolo Ferdinando Quaglia nel quartiere romano Tor Bella Monaca. Sono state aggredite intorno alle 10 di mattina nei pressi dell’incrocio con via Acquarono.

Mamma e figlia aggredite da un uomo armato di martello

Aggressore uomo Roma
Auto Carabinieri (Facebook – glispioni.it)

Dopo averle prese a martellate ripetutamente l’uomo è fuggito e sul posto sono arrivati gli agenti e gli operatori del 118 per trasportarle in ospedale in ambulanza. A lanciare l’allarme sono stati alcuni passanti che hanno assistito alla scena. Tutte e due riportano gravi lesioni in più punti del corpo, una delle due ha perso molto sangue. Attualmente sono ricoverate al policlinico Tor Vergata in codice giallo, fortunatamente nessuna delle due sembrerebbe rischiare la vita.

Leggi anche –> Belen Rodriguez, avete mai visto la mamma? Una bellezza disarmante

Gli agenti stanno ancora indagando e cercando il responsabile è infatti partita una caccia all’uomo per mettersi sulle tracce dell’aggressore, le guardie stanno facendo di tutto per risalire all’identità dell’uomo e per scoprire le motivazioni dietro il violento e folle gesto. Per il momento il tutto sembra un mistero tuttavia gli agenti sono intenzionati a far luce sul caso.

Leggi anche –> Uccisa a martellate da un calciatore: tragedia di sangue. Lei lo aveva denunciato

Alcuni testimoni sono ancora sotto shock per ciò che è accaduto. Per il momento non è ancora trapelato se qualcuno di loro abbia effettivamente visto l’uomo in faccia o se per caso qualcuno dei passanti riesca ad individuarlo. Le due donne per il momento non sono ancora state interrogate.