Nascita di Gesù, la data è davvero quella del 25 dicembre? L’incredibile scoperta

La nascita più emblematica della storia è proprio quella che riguarda il Bambinello più adorato al mondo. Quando è nato Gesù?

Nascita di Gesù
Nascita di Gesù(foto da Pixaby)

Il Natale segna la nascita del personaggio storico più “famoso” al mondo. Gesù è uno e trino ed è spesso oggetto di controversie e dibattiti fin dal suo avvento nel mondo. Le religioni lo riconoscono ma sono incerti sulla data.

Infatti la tradizione lo vuole venuto in vita nella grotta di Betlemme il 25 dicembre. Questa è la data da sempre riferita per ricordare il Salvatore generato dalla Madre Vergine. Maria sapeva in cuor suo il piano del Padreterno.

Il fatto è che sembra proprio accertato che la Bibbia non nomini affatto questo giorno illustre tra le righe delle profezie e delle parabole. Nessuna data è stata mai detta per il lieto annuncio della gioia.

La nascita di Gesù al centro di tanti dibattiti e controversi. Cerchiamo di capire cosa ha portato a fissare la data del 25 dicembre

Nascita di Gesù
Nascita di Gesù(foto da Pixaby)

Pensare che i numeri sono parte integrante dei testi sacri. Le gesta dei patriarchi vengono sottolineati con delle date precise ma in questo caso non è mai stata menzionata una.

Bisogna fare un passo indietro ai tempi dei romani. Nel periodo dopo la prima quindicina di dicembre il popolo usava festeggiare i Saturnalia ossia i giorni dedicati al dio Saturno del raccolto. Era un tempo di riposo e felicità.

Si andava di casa in casa con delle ceste a scambiarsi i doni. Dopo si entrava nel tempo del Solstizio d’inverno che metteva fine alle giornate buie e fredde. Il culmine era detto Bruma e ricadeva il 25 dicembre.

I seguaci di Gesù temendo che i romani prendessero toppo sul serio gli dei decisero di “cristianizzare” proprio quella data precisa e di collocare la nascita del santo tre volte quasi alla fine dell’ultimo mese.

A stabilire ciò fu lo scrittore e vescovo cristiano Epifanio di Salamina. Lui fu l’artefice di questo stratagemma e la data fu resa definitivamente ufficiale nel 529 dall’imperatore romano Flavio Pietro Sabbazio Giustiniano, noto come Giustiniano I il Grande.

LEGGI ANCHE–>Venerdì 16 dicembre: sciopero dei trasporti. Italia paralizzata

LEGGI ANCHE–>La terribile profezia dei Maya: cosa succederà a Natale? Previsione apocalittica

Ancora oggi ci sono problematiche religiose che parlano di altre date o addirittura di una data ancora da prefissare per l’avvento soprattutto da parte di alcuni gruppi scissi.