Brescia, rinvenuto nel fiume il corpo di una donna

È stato rinvenuto nel fiume Chiese a Vobarno il corpo di un’anziana donna senza vita, le indagini sono in corso e sono già emerse alcune ipotesi. L’identità è stata verificata.

Corpo Donna
Carabinieri (Pixabay)

È stato rinvenuto il corpo di un’anziana donna senza vita all’interno del fiume Chiese a Vobarno in provincia di Brescia. Ad accorgersene è stato un passante che si è accorto del corpo della donna all’interno del fiume.

Quando sono arrivati i soccorsi l’anziana era già morta e per lei non c’era più nulla da fare, era infatti già deceduta. Sul luogo oltre i soccorsi sono arrivati anche i vigili del fuoco i carabinieri.

Per quel che riguarda l’identità della donna si tratterebbe di un’anziana di 76 anni che era residente nella frazione Clibbio ed era seguita dai servizi sociali. Secondo alcuni accertamenti non ci sarebbe traccia sul corpo dell’anziana di segni di violenza e per questa ragione si esclude al momento l’eventuale responsabilità di terzi nel decesso.

Rinvenuto nel fiume il corpo di un’anziana donna senza vita

Uomo aggredisce folla
Carabinieri (Foto da Pixabay)

L’ipotesi più plausibile ad oggi infatti è che la donna sia caduta accidentalmente nel fiume, rimane tuttavia aperta anche l’ipotesi del suicidio. Una scoperta macabra che ho lasciato molti interdetti.

Leggi anche –> Wanda Nara, la FOTO in primo piano con i segni sul corpo: cosa è accaduto

È sempre uno shock quando nella propria cittadina accadono cose del genere. A volte si fa l’errore di credere che certe cose si vedano solo nei film e che non possano capitare nella realtà soprattutto se si appartiene a una piccola comunità, tuttavia in questo periodo si stanno verificando vari eventi drammatici. Proprio in questi giorni infatti è stato ritrovato anche il corpo di un uomo semicarbonizzato in una zona boscosa vicino a Pistoia.

Leggi anche –> Bambino di 11 anni picchia donna in strada: ecco perchè

La scoperta è avvenuta in una boscaglia della Val di Nievole, a comunicarlo alle autorità sono sempre stati dei passanti. In questo caso però il figlio della vittima sarebbe in stato di fermo in quanto è sospettato ed era già in cura per problemi psichiatrici. Il muovente che avrebbe portato alla morte del cinquantenne non è ancora chiaro.