Sanremo 2023, la scelta sul cantante fa già discutere: la strana coincidenza

Sanremo 2023 non è ancora iniziato ma la scelta ricaduta sul cantante in gara, annunciato da Amadeus fa discutere e non poco: il motivo.

Sanremo 2023 scelta cantante discutibile motivo
I cantanti in gara a Sanremo 2023 prima parte (Instagram)

C’è grande attesa per la prima puntata di Sanremo 2023, subito dopo l’annuncio emozionante del quattro volte ‘capitano’ dell’Ariston, Amadeus.

Il presentatore milanese era intervenuto ieri ai microfoni del TG1, proclamando la lista dei partecipanti in gara, scelti per la 73esima kermesse musicale.

Durante l’annuncio sono venuti a galla nomi davvero clamorosi, quanto altisonanti. Non è sfuggito neppure un artista di vecchia data, come Anna Oxa o Marco Mengoni.

Inoltre c’è grande curiosità di vedere come la new entry, Chiara Ferragni si comporterà nel ruolo di co-conduttrice del Festival della Canzone Italiana.

Tornando ai cantanti in gara annunciati da Amadeus, ce n’è uno in particolare, che all’epoca fece discutere dietro le quinte per l’atteggiamento poco rispettoso, condito da rime polemiche nei confronti del collega trionfatore, Mahmood

Sanremo 2023, la scelta sul ritorno dell’artista diventa un ‘giallo’: di chi si tratta e perché

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da SANREMO 2023 🔵 (@festival.sanremo)

Inutile girarci intorno e non menzionare il nome di uno dei 22 partecipanti, annunciati da Amadeus per la 73 esima edizione del Festival di Sanremo 2023.

La ‘vittima’ tirata in ballo prima della messa in onda della kermesse più famosa non riuscì ad accettare (all’indomani dell’eliminazione dalla sua prima partecipazione a Sanremo), la sconfitta ai danni di Mahmood.

Per lui si tratta di un ritorno a tutti gli effetti, dopo diversi anni dall’ultima e discutibile partecipazione. Gli addetti ai lavori hanno voluto approfondire la seconda ‘chiamata’ al Festival del cantante e paragonare la partecipazione alla salita al governo del sistema politico di destra.

Non è forse un caso che Matteo Salvini, all’epoca difese a spada tratta l’ingiustificato additamento del cantante ai danni del vincitore?

“Mahmood, mah, la canzone italiana più bella? Io avrei scelto Ultimo, voi che dite?” sarebbero stati i virgolettati pungenti dell’ex Ministro degli Interni nei confronti di chi ha voluto il cantautore milanese al vertice della classifica di quel Sanremo.

A tal proposito per alcuni sarebbe una strana coincidenza insomma se ad Ultimo è stata data un’altra chance di poter trionfare ed esaudire il suo sogno.

LEGGI ANCHE –> Incredibile scoperta dello spazio: individuata una super – Terra

LEGGI ANCHE –> Bandite le bustine di zucchero nei bar: al loro posto un sostituto dal sapore antico

Sanremo 2023 scelta cantante discutibile motivo
Ultimo, cantante a Sanremo 2023 (Instagram)

Ora il dubbio però è lecito: saranno stati i favoritismi del governo Meloni a prevalere e allo stesso tempo sponsorizzare il ritorno di Ultimo a Sanremo 2023?

Impostazioni privacy