“Un buongustaio”: È sempre mezzogiorno, l’omaggio di Antonella Clerici non tarda ad arrivare

“Un buongustaio”: È sempre mezzogiorno, l’omaggio di Antonella Clerici non tarda ad arrivare. Scopriamo a chi si riferisce.

Antonella Clerici omaggio
Angela Frenda (Screen della diretta televisiva)

È da poco iniziata un’altra settimana in compagnia di Antonella Clerici e tutto il suo bosco magico. Sebbene l’attenzione sia tutta canalizzata sui mondiali di calcio in Qatar, il programma della spumeggiante conduttrice al momento non sembra essere stato penalizzato o quantomeno spostato.

Tanti trasmissioni, a tal proposito, non stanno andando in onda per consentire la programmazione delle partite di calcio. Come di consueto Antonella fa il suo ingresso davvero in maniera spumeggiante con una bellissima camicia rosa che mette tutti di buon umore. Oggi è una puntata davvero speciale per lei.

La nota presentatrice molto spesso viene accompagnata dall’amica Angela Frenda che è una nota scrittrice e food blogger. Le due sono solite incontrarsi al di fuori della cucina e trascorrere insieme qualche minuto come due amiche che si intrattengono al bar e si raccontano alcuni aneddoti del passato.

Antonella Clerici in compagnia di Angela Frenda chiacchierano di Ugo Tognazzi

Antonella Clerici omaggio
Ugo Tognazzi (Screen della diretta televisiva)

C’è eravamo lasciati con il dire che Antonella e Angela si sono da poco sedute al di fuori della cucina e, mentre bevono un caffè, non possono che fare un salto nel passato. Sempre a proposito di cucina, di ricette e di buon cibo, la Frenda ha parlato di uno degli attori più sensazionali della cinematografia italiana: Ugo Tognazzi.

Parliamo di un buongustaio oggi, queste le parole introduttive della Clerici. A subito preso la palla al balzo la food blogger che ha sottolineato quanto Tognazzi fosse davvero un esperto di cucina. Nel corso della sua carriera ha scritto persino quattro libri di ricette. La Frenda, inoltre, ha svelato anche alcuni segreti dell’attore.

Paradossalmente, infatti, lui non sapeva cucinare tant’è vero che la passione nacque in maniera abbastanza fortuita a seguito di un lavoro. La giornalista ha scavato nel passato di Tognazzi e ha ricordato che per lui cucinare divenne un po’ come lavorare in teatro, proprio perché sul palcoscenico poteva esprimere al meglio se stesso anche grazie al pubblico.

LEGGI ANCHE –> Mi deve 30.000 euro, Al Bano senza più pace: nuova pesante accusa

LEGGI ANCHE –> Verissimo, importanti cambiamenti per Silvia Toffanin. Novità all’orizzonte

Un momento davvero molto emozionante che ci ha permesso di farci conoscere un mostro sacro del cinema in un modo che davvero non ci aspettavamo.