Incendio in una palazzina: un morto e 13 feriti. Ci sono anche bambini

Un terribile incendio è divampato nelle scorse ore in una palazzina di Mantova. Il bilancio è drammatico: c’è un morto e 13 feriti. Tra questi ultimi ci sono anche bambini. Il dettaglio dell’assurda vicenda.

incendio palazzina
Pompieri in azione (da Pixabay)

Un terribile incendio si è trasformato in tragedia nella serata di ieri in una palazzina di via degli Spalti a Mantova. Il bilancio dell’inferno scatenato dalle fiamme è catastrofico: si parla infatti di una vittima e di ben 13 persone ferite, tra cui anche dei bambini. Al quarto piano della palazzina si è consumata una vera e propria tragedia ieri 20 novembre alle 23.00 circa.

Dalle prime notizie riportate dall’Ansa e dai principali quotidiani, si apprende che l’incendio pare sia degenerato da un appartamento al secondo piano, precisamente da un terrazzo che affaccia sul lato posteriore della palazzina. Da verificare le cause dell’incendio, anche se si ipotizza che possa essere stato causato da qualche strumento utilizzato per il riscaldamento.

L’appartamento che ha scatenato le fiamme è abitato da una coppia di sordomuti originaria dell’est Europa, che avrebbe anche un bambino piccolo con loro. Le indagini continuano dopo l’arrivo sul posto dei Vigili de Fuoco e delle forze dell’ordine che tentano di far luce sull’esatta dinamica dell’accaduto.

Incendio Palazzina: c’è una vittima, diverse le intossicazioni

incendio palazzina
Pompieri in azione (da Pixabay)

Il bilancio del terribile incendio di via degli Spalti a Mantova è davvero terribile. Infatti si registra un vittima, che pare sia una persona di origini straniere, non collegata alla coppia al secondo piano che avrebbe originato l’incendio. Continuano le indagini per capire l’esatta dinamica dell’incidente.

Leggi anche –> Trovato morto famoso trapper 34enne, è lutto nel mondo della musica

Purtroppo oltre alla vittima si registrano delle intossicazioni all’interno della palazzina. 13 persone sono state ricoverate in ospedale per le conseguenze del fumo che si è sprigionato dall’incendio, e domato solo dopo l’arrivo tempestivo dei vigili del fuoco che hanno scongiurato il peggio. Evitando che la tragedia potesse toccare livelli ancora peggiori di quelli registrati.

Leggi anche –> Bastianich – Cracco, ritorno alle “origini”: un nuovo progetto li accomuna

Le condizioni dei feriti non sono gravi, anche se tra queste famiglie ci sono anche dei bambini. Si possono solo fare delle valutazioni sulle possibili cause che hanno portato all’incendio, con le forze dell’ordine a lavoro per dare risposte in tempi rapidi. Dall’ultimo bollettino medici si apprende infine che le 13 persone intossicate sono fuori pericolo di vita.