“È andata male”: il dramma di Alessandro Haber, da mesi su una sedia a rotelle

“È andata male”: il dramma del noto attore teatrale Alessandro Haber. Le sue tristi parole hanno commosso i fan.

Alessandro Haber dramma
Alessandro Haber (Foto da Instagram)

Alessandro Haber è uno dei più grandi attori e registi della cinematografia italiana. Una carriera illustrissima chi gli ha permesso di guadagnare premi molto ambiti come ad esempio i David di Donatello e cinque Nastri d’argento. Trascorrere parte della sua infanzia in Israele per poi tornare a Bologna dove è nato.

Il suo esordio avviene a soli vent’anni quando prende parte ad una sceneggiatura del grande Marco Bellocchio. Successivamente lo ricordiamo il film di grandissimo successo ma soprattutto lo vediamo spaziare da ruoli comici a ruoli drammatici con estrema facilità. Senza dubbio, uno dei suoi capolavori è Amici miei – atto II°.

In teatro è un vero e proprio istrione e a recitato sui più grandi palcoscenici italiani. Oggi purtroppo vediamo un po’ più assente dalle scene a causa di una brutta operazione. A dire esattamente le cose come sono andate e lo stesso Alessandro che in una recente intervista non ha nascosto il suo malessere.

Alessandro Haber, costretto in sedia a rotelle dopo un’operazione andata male

Alessandro Haber dramma
Alessandro Haber (Foto da Instagram)

Ci eravamo lasciati poco fa con il dire che il grande attore Alessandro Haber ha subito una brutta operazione che, purtroppo, lo vede costretto su una sedia rotelle. Sono stati giorni davvero molto difficili, ma spera quanto prima che la situazione possa rientrare. Tanto è vero che alla Festa del Cinema di Roma si era proprio presentato in carrozzella.

Stando alle sue parole, questa situazione è dovuta ad un incidente di percorso riscontrato sotto i ferri. Al momento c’è ben poco da fare se non tanta terapia e soprattutto non abbattersi mai. Anche in questa circostanza sono arrivate parole di speranza, perché l’attore ciò tenuto a sottolineare di non stare mai un attimo fermo.

Per quanto la sua vita possa essere cambiata in questo momento, non ho mai smesso di lavorare e le sue abitudini sono rimaste invariate. Come lui stesso ha dichiarato, infatti, sto guardando il mondo da una prospettiva diversa ossia a mezza altezza. Questo è proprio l’entusiasmo che serve per poter andare avanti.

LEGGI ANCHE –> Vite al limite, da obesa a modella: il percorso più impressionante del reality

LEGGI ANCHE –> 18 novembre: sciopero in Rai. Cambia il palinsesto della giornata

Fortuna vuole che si tratta solo di una situazione temporanea e l’ausilio delle giuste terapie gli permetterà di mettersi in piedi il prima possibile.