Michael Schumacher, il clamoroso retroscena sull’approdo in Ferrari: svelato il segreto

Ecco svelato il retroscena sull’approdo di Michael Schumacher in Ferrari. Parla una persona molto cara al pilota: cosa non conoscevi di lui.

Michael Schumacher segreto approdo ferrari
Michael Schumacher e la moglie, Corinna (Instagram)

In Ferrari ha battuto ogni record possibile, andando a vincere ben sette titoli mondiali di Formula 1.

In tanti ricorderanno che Michael Schumacher approdò sulla monoposto rossa nel lontano 1996, dopo aver tagliato il traguardo da primo in graduatoria con la Benetton.

In ‘sella’ alla Ferrari, il campione tedesco ha vinto 5 titoli mondiali più 6 allori, che naturalmente si vanno ad aggiungere ai due precedenti conquistati con la scuderia suddetta.

Insomma con questo bel biglietto da visita o meglio già nei primi anni dopo l’approdo al Cavallino, fan e appassionati di motori e sport si sono innamorati a prima vista del grande Michael Schumacher.

Il pilota di Formula 1 si è poi dovuto ritirare dalla scena in seguito ad un brutto incidente con gli scii sulle montagne innevate di Meribel, il 29 Dicembre 2013

Michael Schumacher al Cavallino della Ferrari: il segreto dietro le quinte determinante per i successi raggiunti

Michael Schumacher segreto approdo ferrari
Michael Schumacher e il manager Ferrari, Jean Todt (Instagram)

A causa di un brutto incidente sugli scii, durante una gara sui monti di Meribel, Michael Schumacher incappava nella disavventura più pericolosa e preoccupante della sua vita.

Il campione tedesco di Formula 1 ha vinto la battaglia contro il male, ma i fan si chiedono a distanza ormai di anni dallo spiacevole episodio, come mai non compaia più in tv o rivela personalmente le sue condizioni di salute.

Leggi anche –> “E’ stata colpita…”: Tale e quale, ansia Loretta Goggi: Le parole di Carlo Conti

A parlare per lui è spesso la moglie, Corinna che l’ha accompagnato sin dal primo istante in questo cammino ricco di insidie, come mai ne aveva trovate Michael durante il suo raffinatissimo percorso professionale.

Corinna preferisce spesso il silenzio o le poche parole, probabilmente per volontà del marito medesimo, che a quanto pare sia sulla buona strada del recupero ma molto lontano ancora dal tornare a vedere la luce.

In una delle ultime interviste, Corinna ha svelato segreti di Michael che nessuno di noi conosceva prima d’ora. Tra questi c’è l’approdo in Ferrari, avvenuto nel 1996 e del convincimento della moglie di accettare la sfida con il Cavallino Rosso.

La moglie del sette volte campione del mondo di Formula 1 ha rivelato che il rapporto con il manager francese della Ferrari, Jean Todt è stato determinante in tutte le tappe per permettere a Michael di raggiungere ogni singolo successo.

Jean per Michael era un eccellente punto di riferimento, colui il quale non ha osato abbandonarlo neanche per un istante da quando è approdato in Ferrari.

Jean Todt insomma è un vero compagno di avventura, confidente nella vita professionale e non, nonché ‘accompagnatore’ di emozioni e sproni continui sul letto dell’ospedale, dopo la complessa operazione.

Leggi anche –> Barbara D’Urso non si da pace: dolore immenso per la conduttrice – VIDEO

Corinna Schumacher ha voluto sottolineare questo speciale rapporto, senza il quale il marito non avrebbe potuto superare le difficoltà, oltre al conforto e la solidarietà dell’intera famiglia.