“Non sapevo più chi ero”: Marco Columbro e il risveglio dal coma. Racconto drammatico

“Non sapevo più chi ero”: Marco Columbro e il risveglio dal coma. Racconto drammatico. Ecco le sue parole. 

Marco Columbro coma
Marco Columbro (Foto da Instagram)

Marco Columbro è un volto noto della televisione italiana. Il suo debutto viene inizialmente a teatro per poi girare completamente alla conduzione all’interno dell’allora rete televisiva Fininvest. Lo ricordiamo i programmi di grandissimo successo e di varietà come Tra moglie e marito.

Il suo nome è legato in maniera indissolubile a quello di Lorella Cuccarini: sono stati, infatti, una delle coppie più amate dello spettacolo e insieme hanno condotto programmi importantissimi come Paperissima e Buona Domenica – ossia delle vere proprie colonne portanti della piccolo schermo italiano.

Oltre ad essere un eccellente e simpaticissimo conduttore, Marco è anche un grande attore ed ha collaborato nel corso della sua carriera a moltissime fiction e serie tv di cui ovviamente era il protagonista indiscusso. Una di queste che non potrà mai essere dimenticata da grandi e piccini è proprio Caro maestro.

Marco Columbro, il noto conduttore finalmente si racconta. Parole drammatiche 

Marco Columbro coma
Marco Columbro (Foto da Instagram)

Purtroppo però nel 2000 Marco affronta un momento di vita da veramente difficile quando viene colpito da un aneurisma celebrale. La sua carriera si interrompe in maniera brusca e difficilmente lo vediamo sulla piccolo schermo. L’attore però non si è arreso e ha continuato il suo percorso in teatro.

In una recente intervista il noto attore e conduttore si è lasciato andare a cuore aperto, raccontando la sua drammatica esperienza di vita. Ha spiegato, infatti, cosa significato svegliarsi dal coma e quali sono state tutte le difficoltà che hai incontrato per rimettersi in carreggiata. Ecco le sue parole.

Parole che vengono direttamente dal cuore e che sono lo specchio di una complicatissima situazione che ha dovuto vivere. Marco ha raccontato di essere stato costretto ad imparare tutto da capo, come piccolissimi gesti quale usare le posate un rifarsi la barba. Ma è stato proprio grazie a quell’ictus che i medici hanno potuto scoprire l’aneurisma.

LEGGI ANCHE –> Non smetto di lottare: Carolina Marconi, dopo la malattia una triste verità

LEGGI ANCHE –> Ci ammazzi tutti: Loretta Goggi non si da pace. Parole difficili da ascoltare

Oggi il conduttore sembra vivere una nuova vita e sembra che le cose stiano andando decisamente meglio. Appare raramente in televisione ma si è dedicato al teatro e alla gestione di un hotel nel centro di Siena con la sua compagna.

Impostazioni privacy