Inquietante scoperta: rinvenuto il corpo di una 80enne in una cella frigorifera

Inquietante scoperta: rinvenuto il corpo di una 80enne in una cella frigorifera. Paura e sgomento nella comunità. Proseguono le indagini.

Scoperta corpo cella frigorifera
Sirene (Foto da Pixabay)

Una notizia a dir poco agghiacciante quella che si è registrata nelle scorse ore in provincia di Brindisi, precisamente nel Comune di Ceglie Messapica. Sconvolta l’intera comunità. Si procede senza sosta con le indagini per capire come sia potuto arrivare a ciò.

Attualmente gli interrogativi sono davvero tanti e le risposte, purtroppo, sono ancora tutte da precisare da chiarire. Sono intervenuti tempestivamente i Carabinieri del comando della stazione locale insieme al nucleo investigativo coadiuvati dei Vigili del Fuoco. È stata un’operazione molto delicata.

Le informazioni che sono giunte fino ad oggi risultano essere ancora prive di dettagli. Come si diceva in precedenza si sta indagando senza sosta per ricostruire la dinamica degli eventi e soprattutto per dare un volto, oltre che un nome e un cognome, al responsabile di questa crudeltà.

Macabra scoperta in provincia di Brindisi: rinvenuto il corpo di una donna all’interno di una cella frigorifera

Scoperta corpo cella frigorifera
Vigili del Fuoco (Foto da Pixabay)

Siamo nella periferia di Ceglie Messapica in provincia di Brindisi. È stato rinvenuto il cadavere di una donna, un’anziana 80 enne all’interno di una cella frigorifera. Sono intervenuti tempestivamente i Carabinieri che hanno fatto la macabra scoperta a seguito di una segnalazione. Partite immediatamente le indagini.

Come si diceva poc’anzi, si sta cercando di ricostruire quanto accaduto. Il corpo della vittima è stato ritrovato in un congelatore a pozzetto ed è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per l’estrazione. Attualmente c’è un certo sconcerto e sono stati predisposti dal magistrato i documenti necessari per l’autopsia.

In questo momento non si esclude alcuna pista e la segnalazione è avvenuta da parte di due nipoti della anziana signora. Nel corso dei prossimi giorni verrà ripulita interamente l’abitazione oltre al fatto che inizieranno anche i primi interrogatori. Sembrerebbe che sia stato già ascoltato il figlio della vittima, una volta condotto in caserma.

LEGGI ANCHE –> Test, il primo sguardo è quello che conta: cosa vedi nella foto? Ti dirà chi sei

LEGGI ANCHE –> Mondo della politica in lutto: morto l’ex ministro dell’Interno

Una notizia davvero terrificante che al momento però non vede alcun nome e cognome iscritto nell’albo degli indagati.