Orribile infanticidio, genitori uccidono il figlio mettendolo in lavatrice: il piccolo aveva 7 anni

Un infanticidio che ha lasciato l’amaro in bocca, Una morte cruente per un povero piccolo di 7 anni per mano di due genitori senza cuore.

Infanticidio
Putino (foto da Pixaby)

Ogni giorno la cronaca si tinge soprattutto di nero ma quanto riguarda la fascia dei minori il cuore ha una morsa che lascia senza respiro. E’ accaduto un altro infanticidio che ha coinvolto un picco di 7 anni.

Il bambino è stato rinvenuto nel cestello della lavatrice nel garage della sua abitazione. Una morte crudele e sofferta per un’anima innocente che ha avuto la sfortuna di abitare con due orchi terribili che erano diventati i suoi genitori adottivi.

Secondo il risultato delle prime indagini i carnefici sarebbero proprio loro. Avrebbero ucciso il piccolo senza pietà mettendolo nella lavatrice. Troy questo il nome della vittima sarebbe stato messo all’interno dell’elettrodomestico senza pensarci due volte.

 Infanticidio senza scrupoli, genitori uccidono il figlio di 7 anni nel cestello della lavatrice. Denunciano la scomparsa come se nulla fosse accaduto

Infanticidio
Orsacchiotto (Pixaby)

Il terribile fatto è accaduto nel Texas ad opera di Jemaine Thomas 42 anni e della moglie Tiffany di 35. Un delitto compiuto a sangue freddo e senza scrupoli. Le forze dell’ordine erano state allertate dalla scomparsa del piccolo proprio per voce dei genitori.

Gli inquirenti avevano intuito qualcosa di strano e hanno fatto perquisizione in tutta la casa. La macabra scoperta del corpo senza vita ha messo a dura prova anche la polizia interdetto per il gesto drammatico di infanticidio.

Un’autopsia ha messo in evidenza che il piccolo Troy era stato picchiato, soffocato. La casa era piena di  tracce di sangue.  La coppia senza scrupoli avrebbe quindi malmenato più volte il piccolo di 7 anni.

Ad incastrare la coppia ci sarebbero delle prove evidenti ritenute lampanti per la polizia. La coppia aveva scambiato alcuni messaggi dove parlavano di far fuori Troy dopo che aveva finito dei biscotti. Magari mettendolo nel forno.

LEGGI ANCHE–>Lutto nel mondo del calcio: perde la vita in campo dopo un malore

LEGGI ANCHE–>“Ma come si fa”: Oggi è un altro giorno, Serena Bortone perde le staffe in diretta

Alla fine hanno scelto di soffocarlo e metterlo in lavatrice. Una morte assurda, senza ragioni evidenti. Troy era solo un bambino in cerca di una famiglia e di un affetto. Era venuto al mondo ed era stato abbandonato. Tutto gli è stato negato, anche vivere la vita.