Come sturare il lavandino del bagno: modo semplice e rapido

Scarichi intasati e lavandino del bagno otturato, niente paura esistono alcuni rimedi infallibili e assolutamente naturali per liberare lo scarico e stapparlo. Ecco quali prodotti scegliere.

Bagno Lavandino
Lavandino otturato (pexles- glispioni.it)

Purtroppo nello scarico del lavandino della cucina o del bagno, si sa, vanno a finire a molti materiali come ad esempio residui di cibo, depositi di grasso, accumuli di detersivo, che con il passare del tempo possono intasare gli scarichi.

Per porvi rimedio è bene intervenire il prima possibile, sarebbe meglio prevenire cercando di far si che non si creino intoppi ma se questo accade è bene agire il prima possibile.

Non ci sarà bisogno di chiamare l’idraulico per risolvere il problema o di utilizzare dei prodotti chimici troppo aggressivi il segreto è nel mixare due ingredienti fondamentali che rappresentano un ottimo rimedio naturale e che vi faranno risparmiare tempo e soldi sturando il lavandino con facilità.

Scopri come sturare il lavandino del bagno con questi due semplici ingredienti, ecco il rimedio

Cucina rimedi
Lavandino otturato (pexles- glispioni.it)

Lo scarico del lavandino può facilmente intasarsi, questo accade soprattutto in quei casi in cui non viene effettuata una manutenzione periodica. La ragione principale è l’accumulo di residui di cibo che si vanno ad accumulare all’interno del sifone provocando cattivi odori e ingorghi. Anche l’uso abbondante di detersivo o di capelli per esempio se si tratta del lavandino del bagno potrebbero essere responsabili dell’otturazione.

Leggi anche —> Carta igienica, metodo risolutivo per la perfetta igiene del bagno. Prova ad usarla così

Esistono diversi metodi, dagli sgorganti chimici aggressivi all’ausilio di un idraulico ma se qualcuno volesse risparmiare i soldi per l’idraulico ed evitare di usare prodotti troppo invasivi, resta un altro metodo molto utile e risolutivo. Si tratterebbe di sturare il lavandino con due semplici ingredienti. Basterà infatti utilizzare l’aceto e il bicarbonato. L’aceto di vino è ottimo anche come antibatterico e permette inoltre di liberare gli accumuli di calcare, per quanto riguarda il bicarbonato ha un’azione effervescente, questo farà sì che mischiandoli insieme producano una reazione chimica effervescente che si rivelerà risolutiva contro gli ingorghi.

Leggi anche —> Capelli, 10 rimedi per una chioma da sirena: effetto immediato

Creare un prodotto risolutivo da soli quindi è semplicissimo, basterà prendere una tazza di bicarbonato e buttarla nello scarico del lavandino aggiungendo subito dopo una tazza di aceto bianco. In pochi istanti i due prodotti si incontreranno e si verificherà la reazione chimica, basterà lasciare agire i due prodotti per circa 10 minuti e successivamente basterà versare all’interno del lavandino dell’acqua bollente. Questa soluzione oltre che per il lavandino della cucina e del bagno è molto utile anche per lo scarico della doccia.

Impostazioni privacy