Mondo del giornalismo in lutto: è morto Mario Sconcerti

Terribile lutto per il mondo del giornalismo italiano: è morto Mario Sconcerti, volto celebre nel calcio e nello sport. Il triste annuncio arrivato in questi minuti. Notizia choc, ad un giorno dalla scomparsa di Sinisa Mihajlovic.

morte mario sconcerti
Mario Sconcerti (da Instagram)

Mondo del calcio italiano e dello sport in generale sotto choc. Un momento davvero terribile: dopo la scomparsa nella giornata di ieri 16 dicembre di Sinisa Mihajlovic è arrivata poco fa un grande lutto per il giornalismo italiano. E’ morto all’età di 74 anni Mario Sconcerti, volto noto per milioni di sportivi. Si apprende che il cronista toscano era ricoverato da qualche giorno in ospedale per degli accertamenti.

Ma a seguito di un peggioramento del suo stato di salute è arrivata la bruttissima notizia che ha raggelato tantissimi appassionati di calcio e di sport in generale. Per anni al comando del Corriere dello Sport, Sconcerti era anche un personaggio molto amato dal pubblico per le sue tante apparizioni in televisione.

Su Sky per anni è stato un rispettato opinionista, stesso ruolo che aveva ricoperto fino a qualche settimana fa anche in Mediaset, prima della pausa per i Mondiali di calcio in Qatar e la sospensione temporanea delle attività dei club. Davvero una brutta notizia, e non solo per il mondo del giornalismo che perde un personaggio di spicco.

Italia in lutto: è morto Mario Sconcerti

morte mario sconcerti
Mario Sconcerti (da Instagram)

Un momento terribile per l’Italia dello sport, soprattutto per tutti gli amanti del calcio. Che in due giorni hanno pianto due personaggi iconici come Sinisa Mihajlovic e Mario Sconcerti. Se per l’ex calciatore ed allenatore la situazione era abbastanza grave già negli ultimi giorni, la morte del giornalista è arrivata come un fulmine a ciel sereno. Infatti nulla si sapeva del peggioramento delle sue condizioni di salute.

Leggi anche –> “Cattivo solo in campo”: Sinisa Mihajlovic, i due volti del grande campione

Nelle ultime ore le sue condizioni si erano aggravate e purtroppo nel pomeriggio di oggi 17 dicembre è arrivata la terribile notizia. Nato a Firenze nel 1948, era tifoso della squadra Viola, e non aveva mai nascosto questa sua passione. Ricoprendo anche dei ruoli dirigenziali in passato per il club della sua città.

Leggi anche –> Allarme dallo spazio, asteroide sempre più vicino alla Terra. I dettagli

Carriera giornalistica di primissimo livello, negli anni Sconcerti ha lavorato anche al Corriere della sera, Repubblica e Rai, sempre come opinionista nelle trasmissioni sportive. E’ stato anche direttore responsabile del Secolo XIX. L’Italia perde un grandissimo personaggio, una vera icona del mondo dello sport e del calcio, oltre che del giornalismo.

Impostazioni privacy