Straordinaria scoperta: incredibili segreti nascosti a Notre Dame. I dettagli

Straordinaria scoperta archeologica: rinvenuti incredibili segreti nascosti a Notre Dame. I dettagli da non perdere. 

Notre Dame scoperta
Notre Dame (Foto da Canva)

Il suo nome significa letteralmente Nostra Signora e sta ad indicare il luogo di culto per eccellenza della capitale francese. Si trova infatti nel cuore della città, nella piazza che porta il suo stesso nome. La struttura è gotica ed è una delle più celebri al mondo.

L’inizio della costruzione risale al 1163 e fu completata nel 1344. Diviene patrimonio dell’UNESCO a partire dal 1991. Meta di culto per molti fedeli e ovviamente luogo turistico per eccellenza parigino. Ogni anno, infatti, accoglie milioni e milioni di turisti.

Purtroppo nelle 2019 Notre Dame è stata colpita da una bruttissima incendio che ha devastato completamente il tetto. Durante i lavori di restauro sono stati individuati alcuni importanti segreti: scopriamo insieme di che cosa si tratta.

Notre Dame, si nasconde un incredibile segreto. Svelati alcuni ministeri

Notre Dame scoperta
Notre Dame (Foto da Canva)

Ci eravamo lasciati con il dire che a seguito del terribile incendio che ha distrutto una gran parte della struttura di Notre Dame, gli archeologi sono stati chiamati per esaminare i danni e per progettare l’imponente lavoro di restauro della chiesa.

Durante questo incontro sono stati effettuati degli scavi che hanno portato alla luce due incredibili sarcofagi risalenti a secoli prima. Entrambi in piombo, loro interno è stato possibile rinvenire i resti di due uomini. Parliamo probabilmente di un ecclesiastico e di un ragazzo molto giovane.

Ma non finisce qui, perché è stato possibile anche recuperare la targa in ottone che era presente su una delle due bare e dove è stato scritto il nome del canonico venuto a mancare nel dicembre del 1710. Stiamo parlando di Antoine De La Porte. Condotte anche un’analisi sui resti del corpo.

LEGGI ANCHE –> Aggressione in piena notte: Leo Gasmann, momento drammatico. E’ successo per strada

LEGGI ANCHE –> Rapina in chiesa a Caserta: terrore tra i fedeli

È emerso che l’uomo fosse affetto da gotta, una patologia che può venire fuori quando si mangia in eccesso. Il secondo corpo è al momento senza nome, ma si sostiene che sia venuto a mancare a seguito di una brutta malattia in un’età che va dai 25 ai quarant’anni.

Impostazioni privacy