Lascia incustodita la canna da pesca: quello che accade dopo è incredibile

La canna da pesca è pronta ma una distrazione lo fa allontanare dalla postazione: quello che accade, al suo ritorno, è incredibile.

pescare
canna da pesca(Canva-glispioni.it)

Pescare è un ottimo passatempo; rilassa la mente e non si sa mai se il giorno è fortunato. Questo si deve essere chiesto un uomo, con la passione per i pesci di mare e lago, quando è uscito di casa per una battuta insieme all’amico.

E invece ha trovato una sorpresa ad attenderlo dopo aver lasciato incustodito la canna da pesca per soli 5 minuti. Vento in poppa e lenza in mare, ma l’attesa è durata poco.

Il fatto di pescare, per molti, è inteso anche come lavoro. La nostra penisola è piena zeppa di pescatori che passano molto più tempo in mare che sulla terraferma.

A volte è un mestiere ereditato dei genitori e che va avanti per generazione, poi si trovano anche gli amatoriali. Sono tantissimi coloro che amano sostare lungo le sponde di un argine nella speranza che qualcuno, letteralmente, abbocchi all’amo

La canna da pesca è incustodita, al ritorno trova ad attenderlo una sorpresa

pescare
Mare aperto(Canva-glispioni.it)

Praticare la pesca sportiva non è proprio semplicissimo, bisogna comunque procurarsi le materie prime, quindi una canna robusta se non proprio professionale con tanto di Girella in casa del pescato e poi ognuno ha i suoi segreti

Una volta si usava a mettere delle molliche di pane, oggi invece ci sono negozi specializzati che vendono proprio dei piccoli vermi oppure altre esche per far sì che la battuta abbia successo.

Chiunque voglia approcciarsi a questa professione o passione, deve seguire alcune regole: mai dirigersi dove vige il cartello divieto di pesca è inutile fare i furbi, ci sono tanti posti dove è possibile mettere in pratica questa attività.

La pesca deve essere fatta responsabilmente perché bisogna sempre preservare le specie dei pesci e anche l’ecosistema. Da non dimenticare che ci sono molte leggi che regolano questo sport.

Ritornando al caso che vogliamo prendere in esame, questo signore si reca in una zona che ben conosce con il fidato amico. Tutto è pronto e tutto è preparato per la loro mini battuta di pesca.

Prendono il largo con la loro barchetta e scelgono un posto. Mettono nelle giuste posizioni le canne ma a un certo punto, uno di loro lascia incustodito la postazione per tornare dopo appena 5 minuti.

Una sorpresa allucinante è lì ad attenderlo; già da lontano l’uomo aveva notato che la lenza tirava molto e si era già rallegrato consapevole del fatto ci si sarebbe ritirato con un buon “raccolto”.

Le acque intorno a dove aveva lasciato incustodito la canna, erano molto agitate.

pesce pescato
Tonno(Canva-glisoni.it)

Di lì a poco lui è l’amico avrebbero capito di cosa si trattava; traspariva dall’acqua un dorso bello sodo e argenteo e hanno compreso che avevano preso all’amo proprio un tonno. Una grande gioia ed emozione si è impossessato di due amici che non hanno avuto timore di issare sulla barca il pesciolone: un bottino davvero record per due pescatori amatoriali.

Impostazioni privacy